Cross Model - X-Cross
Header widget area left
Header widget area right

Conoscere Cross Model

Cross Model è l’ambiente di progettazione da noi appositamente realizzato, basato su piattaforma Omnis Studio, su sui è stato fondato il software gestionale X-Cross.

I vantaggi di Cross Model

Oltre il 70% di righe di codice in meno rispetto ad altri gestionali tradizionali

Utilizzando le caratteristiche di programmazione dell’ambiente di sviluppo il numero di righe di codice da scrivere viene drammaticamente ridotto. La combinazione di queste funzioni con le Smart Queries semplifica il lavoro del programmatore in maniera incredibile.

Drastica riduzione del tempo di programmazione

Rispetto ad Omnis Studio, con cui è concepito, Cross Model, garantisce un risparmio di istruzioni di oltre il 97% ed un risparmio di tempo superiore al 90%.

Maggiore affidabilità

La riduzione del numero di istruzioni migliora l’affidabilità del prodotto riducendo, in proporzione, il numero di possibili errori.

Riduzione dei tempi di debugging

Le caratteristiche dell’ambiente permettono di quasi azzerare i tempi di debugging.

Personalizzazioni assolutamente indipendenti dal programma base

Le personalizzazioni sono contenute in librerie separate e sono utilizzabili senza import – export su di una unica copia del programma: con CrossModel possiamo avere, infatti, componenti della stessa classe (struttura dati, finestra, ecc.) contenuti in librerie diverse.

Assoluta flessibilità delle struttura della base dati

La struttura dei dati può essere estesa a piacere nelle librerie aggiuntive, senza nessuna riorganizzazione della tabella base. Questo è particolarmente importante, dato che la quasi totalità delle personalizzazioni comprende un certo numero di tabelle o di campi aggiuntivi.

Per ottenere le massime prestazioni, è indispensabile effettuare tutte le operazioni possibili direttamente nel server di database, utilizzando il linguaggio nativo SQL di cui tutti i database sono dotati.

Sfortunatamente, il linguaggio SQL è tutto fuorché standard; come tutti i linguaggi di programmazione, si è frammentato in una serie di dialetti con una base comune, ma profonde differenze.

Questo renderebbe necessario, per costruire un software che possa funzionare su più database, creare le procedure ed i trigger in diverse versioni, tante quanti sono i database supportati.

Per ovviare a questi inconvenienti è stato creato CrossSql.

CrossSql è un metalinguaggio SQL che rispetto ai vari SQL in commercio presenta alcune particolarità come l’editor simile a quello di Omnis, con pannelli per le variabili, lista delle istruzioni e finestra a contenuto variabile per le singola riga. La programmazione in modo grafico con drag and drop, la sintassi è automatica, è presente la funzione di ereditarietà tra procedure, come tra metodi di Omnis.

La curva di apprendimento più rapida rispetto all’SQL classico, ma la particolarità più importante di CrossSql è la capacità, partendo dal listato CrossSql, di generare automaticamente le versioni di SQL per i vari database supportati, eliminando del tutto le versioni distinte.